IPO 3 Fase C - RIESENSCHNAUZER ITALIA "CASA TRAMONTANO" - Allevamento Amatoriale Schnauzer Gigante Nero

Vai ai contenuti

Menu principale:

IPO 3 Fase C

Regolamenti Di Lavoro > Regolamento IPO 3

IPO3 SEZIONE "C" ESERCIZI DI DIFESA
Esercizio 1:........Ricerca del figurante.......................................................10 punti
Esercizio 2:........Affronto e abbaio...........................................................10 punti
Esercizio 3:........Tentativo di fuga............................................................10 punti
Esercizio 4:........Difesa del cane durante la fase di vigilanza........................20 punti
Esercizio 5.........Condotta da dietro del figurante.........................................5 punti
Esercizio 6:........Attacco al cane durante la condotta da dietro....................15 punti
Esercizio 7:........Attacco lanciato.............................................................10 punti
Esercizio 8:........Difesa del cane durante la vigilanza...................................20 punti
Totale..................................................................................................100 punti

NORME GENERALI
Su un terreno adatto sono collocati sei nascondigli nel senso della lunghezza del campo in ragione di tre per lato (vedi disegno). Le necessarie marcature sul terreno devono essere chiaramente visibili per il conduttore, il giudice e il figurante.
FIGURANTI/ABBIGLIAMENTO PER LA DIFESA
Il figurante deve essere provvisto di un adeguato costume di protezione, manica e bastone
imbottito. La manica deve essere dotata di un invito per la presa ed il fodero deve essere di juta, di colore naturale. Se necessario, per non perdere di vista il cane durante la fase di vigilanza, il figurante non è obbligato a rimanere immobile, ma non è autorizzato a compiere alcun movimento difensivo o ad assumere nessun atteggiamento minaccioso. Il figurante deve proteggere il proprio corpo con la manica. Il conduttore può scegliere il modo in cui togliere il bastone imbottito al figurante.
È possibile lavorare con un solo figurante in tutte le classi. Qualora nella stessa classe siano iscritti più di sei cani, è necessaria la presenza di un secondo figurante. Per tutti i cani che partecipano nella stessa classe, devono essere utilizzati gli stessi figuranti.
È ammesso una unica sostituzione, nel caso in cui, il figurante stesso, conduca un cane in quella prova.
PRESENTAZIONE:
a) il conduttore si presenta al giudice in posizione base con il cane libero dal guinzaglio.
b) Il conduttore si reca al punto di partenza per l' esercizio di "ricerca del figurante".
c) Dalla posizione base,su indicazione del giudice, il cane verrà inviato ad effettuare la ricerca.
PRECISAZIONE
Se il conduttore non è in grado di eseguire una presentazione corretta, perché il suo cane non è sotto controllo,e se ne va, per esempio, autonomamente al nascondiglio dell'abbaio o esce dal campo, ha a disposizione tre richiami per recuperarlo.
Se il cane non torna dopo 3 richiami, la fase C viene interrotta con la motivazione "squalifica per disobbedienza"
Vengono inoltre squalificati,i cani che non sono sotto controllo, che, dopo un esercizio di difesa,
non lasciano la presa o lasciano la presa solo dopo l’intervento fisico del conduttore o che mordono altre parti del corpo oltre alla manica. Non viene data in questi casi alcuna valutazione di TSB.
MARCATURE A TERRA
Le marcature previste dal regolamento, devono essere ben visibili per il conduttore,il giudice ed il figurante.
Le marcature indicano:
- la posizione del conduttore per il richiamo al piede dal nascondiglio dell'affronto e abbaio.
- la posizione del figurante per il tentativo di fuga e la fine del tentativo di fuga
- la posizione in cui mettere a terra il cane per il tentativo di fuga.
- la posizione per il conduttore per l'esercizio di "attacco lanciato"
La prova deve essere interrotta,nel caso di cani che falliscono un esercizio di autodifesa o si lasciano allontanare. In tal caso al cane non viene attribuito alcun giudizio. Deve tuttavia ricevere un giudizio TSB.
Il segnale verbale per "Il lascia" è ammesso una sola volta durante ogni esercizio di difesa. Per la valutazione del "lascia" si faccia riferimento alla tabella sotto riportata.


Tarda a lasciare

Primo comando supplementare seguito da lascia immediato

Primo comando supplementare e tarda a lasciare.

Secondo comando supplementare seguito da lascia immediato

Secondo comando supplementare e tarda a lasciare.

Non lascia dopo secondo comando
supplementare, o ulteriore intervento.

0.5 -3.0

3

3.5 - 6.0

6.0

6.5 - 9

Squalifica

1 RICERCA DEL FIGURANTE
10 PUNTI
a) segnali verbali ammessi per:
"la ricerca" e "Il richiamo". (Il segnale verbale del richiamo può essere accompagnato dal nome del cane)
b.) Esecuzione:
Il figurante è nell’ultimo nascondiglio, e non è visibile per il cane. Il conduttore si posiziona con il cane in posizione base prima del primo nascondiglio, in modo che siano possibili sei perlustrazioni.
Su indicazione del giudice ha inizio il lavoro della fase C. Dopo il segnale verbale del conduttore
per "la ricerca", accompagnato da un segnale gestuale, che è eseguito con il braccio destro o sinistro e può essere ripetuto, il cane deve velocemente lasciare il conduttore e raggiungere il nascondiglio indicatogli, con decisione. Deve esplorare con attenzione il nascondiglio girandovi attorno da vicino. Non appena il cane ha esplorato un nascondiglio, il conduttore da il segnale verbale per "il richiamo" e invia il cane,senza fermarlo, usando il segnale verbale per "la ricerca", al nascondiglio successivo. Il conduttore avanza ad andatura normale, seguendo un’immaginaria linea mediana del campo. Al conduttore non è consentito lasciare tale linea mediana, durante la ricerca del figurante. Il cane deve essere sempre davanti al conduttore. Quando il cane raggiunge il nascondiglio del figurante, il conduttore deve arrestarsi. Da questo momento non sono ammessi ulteriori segnali verbali.
c) Valutazione:
Devono essere penalizzati: difficoltà di controllo del cane, mancanza di velocità e di intenzionalità durante l’ esplorazione dei nascondigli, girare largo attorno ai nascondigli.
Sono da valutare come errori:
- Non riuscire a mantenere una posizione base corretta e con il cane in attenzione, prima dell'inizio dell'esercizio.
- Segnali verbali o gestuali aggiuntivi.
- Non restare sull'immaginaria linea mediana del campo.
- Non mantenere un'andatura normale.
- Ricerca "larga":
- Ricerca autonoma,senza considerare i segnali del conduttore.
- Nascondigli non aggirati,o non esplorati con attenzione.
- Cane che non si fa guidare,condurre, di buon grado.
Se il cane dopo il terzo tentativo all'ultimo nascondiglio (nascondiglio dell'abbaio) non trova il figurante la prova di difesa viene interrotta.
Se, durante l'esercizio,il conduttore richiama al piede il suo cane usando un segnale, la prova di difesa viene interrotta (interruzzione senza assegnazione di punti. I punti assegnati nelle altre sezioni restano validi.).
2 AFFRONTO E ABBAIO
10 PUNTI
a) Segnali verbali ammessi per:
"il richiamo","la posizione base"
I segnali v. per "il richiamo"e per"la posizione base" devono essere pronunciati attaccati, come se fossero una parola sola.
b.) Esecuzione:
Il cane deve essere attivo e attento nell' affrontare il figurante ed abbaiare in modo continuo. Al cane non è consentito ne saltare addosso al figurante ne morderlo. Dopo che il cane ha abbaiato per circa 20 secondi, al segnale del giudice, il conduttore si avvicina al nascondiglio e prende posizione a circa 5 passi di distanza. Al segnale del giudice, il conduttore richiama il proprio cane dal nascondiglio e lo mette in posizione di base.
Il conduttore,su indicazione del giudice, invita il figurante ad uscire dal nascondiglio ed a posizionarsi sul punto marcato per il tentativo di fuga. Durante questa fase il cane deve restare
seduto,dritto tranquillo(per es, senza abbaiare) ed in attenzione,nella posizione base.
c) Valutazione:
Deve essere penalizzato tutto ciò che si discosta da un abbaio continuo ed incalzante,un affronto pressante, che dura fino al richiamo, e non è influenzato dalla presenza del giudice, e dall'arrivo del conduttore. Per l’abbaio continuo vengono assegnati 5 punti. Per un abbaio debole vengono tolti 2 punti. Se il cane non abbaia, ma tiene sotto controllo il figurante in modo attivo, attento e da vicino, vengono tolti 5 punti. Se il cane disturba il figurante, per esempio toccandolo, o saltandogli
addosso, vengono tolti fino a 2 punti. Un morso forte porta ad una detrazione, fino a 9 punti.
Se il cane prende la manica nel nascondiglio e non la lascia più, Il giudice indicherà al conduttore di posizionarsi sulla marcatura a 5 passi dal nascondiglio E' consentito richiamare il cane un'unica volta, con il segnale "vienipiede" pronunciato come un'unica parola(non è consentito usare il segnale "lascia"). Se il cane non viene, il concorrente viene squalificato. Se il cane viene, l'esercizio deve essere valutato "gravemente insufficiente"(-9 punti).
Se il cane morde deliberatamente(il "toccare" non porta a squalifica) parti del corpo diverse dalla manica, viene squalificato.
Se il cane abbandona il figurante, prima che le indicazioni del giudice portino il conduttore a
lasciare la linea mediana del campo, può essere inviato nuovamente al nascondiglio. Se, questa volta, il cane non abbandona il figurante, la fase di difesa può continuare, anche se l’affronto e abbaio deve essere giudicato "gravemente insufficiente". Se il cane abbandona nuovamente il figurante o non è più possibile motivarlo all'affronto, la fase C deve essere interrotta. Se il cane ritorna dal conduttore,quando questi si avvicina al nascondiglio per il richiamo o se il cane ritorna dal conduttore prima di ricevere il segnale verbale, vengono assegnati punti che corrispondono alla valutazione di"insufficiente".
Detrazioni per l'abbaio:
Per l’abbaio continuo vengono assegnati 5 punti. Per un abbaio debole(non pressante, poco energico) vengono tolti fino a 2 punti. Se il cane non abbaia, ma tiene sotto controllo il figurante in modo attento, vengono tolti obbligatoriamente i 5 punti dell'abbaio.
3 TENTATIVO DI FUGA
10 PUNTI
a) Segnali verbali consentiti per:
"la condotta", "la pos.di terra", "l'inseguimento" "il lasciare la presa"
b) Esecuzione:
Su indicazione del giudice, il conduttore invita il figurante ad uscire dal nascondiglio. Il figurante si reca ad andatura normale, alla sua posizione marcata per il tentativo di fuga. Al segnale del giudice, il conduttore avanza con il cane in condotta libero fino alla posizione marcata per il terra prima della fuga.
Durante la condotta, il cane deve essere concentrato allegro ed attento,e mantenere la sua posizione,dritto, all'altezza del ginocchio del conduttore.
Prima del comando per "la pos. di terra",il cane deve sedere fermo tranquillo e diritto nella posizione base. Al segnale verbale per "la pos di terra" il cane deve eseguire l'esercizio con tempestività, deve poi mantenere la posizione fermo,con un atteggiamento di attenzione e sicurezza nei confronti del figurante.
La distanza tra il cane e il figurante è di 5 passi. Il conduttore lascia il cane in vigilanza nella posizione di terra e va al nascondiglio, restando in una posizione in cui può vedere il cane, il giudice ed il figurante.
Su indicazione del giudice, il figurante tenta la fuga.
Il cane al segnale v. per "l'inseguimento",dato dal conduttore contemporaneamente al tentativo di fuga del figurante, deve immediatamente impedirne efficacemente la fuga, con un atteggiamento dominante ed una presa energica e forte. Il cane può prendere solo sulla manica. Su indicazione del giudice, il figurante si immobilizza. Quando il figurante cessa di muoversi, il cane dopo una breve fase transitoria, deve lasciare la presa. Il conduttore può, dopo un tempo appropriato,dare autonomamente un segnale per "il lascia".
Se il cane non lascia la presa al primo segnale, il conduttore può dare altri due segnali per "il lascia", su indicazione del giudice. Se il cane non lascia la presa dopo aver ricevuto tre segnali, (uno ammesso e due aggiuntivi) viene squalificato. Durante la fase del "lascia" il conduttore deve restare fermo, senza intervenire sul cane. Dopo il lascia il cane deve restare molto vicino al figurante e vigilarlo con attenzione.
c) Valutazione:
Porteranno a detrazioni,mancanze nell'ambito dei criteri di valutazione più rilevanti come: Alta
dominanza, reazione pronta ed energica per l'inseguimento, presa forte ed efficace impedimento della fuga, presa piena e ferma fino al lascia, dopo il lascia vigilanza attenta, molto vicino al figurante.
Se il cane resta a terra,o non riesce a prendere e fermare il figurante entro circa 20 passi, la sezione C deve essere interrotta.
Se il cane inizia l'inseguimento senza il segnale v. del conduttore, vi sarà una penalizzazione di
una qualifica.
Se il cane nella fase di vigilanza è leggermente disattento,e/o disturba leggermente il figurante, vi
sarà una penalizzazione di una qualifica.
Se il cane,nella fase di vigilanza è molto disattento e/o disturba molto il figurante, verrà penalizzato
di due qualifiche.
Se il cane non vigila, ma rimane vicino al figurante, vi sarà una penalizzazione di tre qualifiche.
Se il cane lascia il figurante, o resta al figurante per un segnale ricevuto dal conduttore,la fase "C"
verrà interrotta.
4 DIFESA DEL CANE DURANTE LA FASE DI VIGILANZA
20 PUNTI
a) Segnali verbali ammessi per: "il lasciare la presa", "la pos. base"
b Esecuzione:
Dopo una fase di vigilanza di circa 5 secondi, su indicazione del giudice,il figurante attacca il cane.
Senza alcun intervento del conduttore, il cane deve difendersi efficacemente, con una presa energica e forte. Il cane può prendere solo sulla manica di protezione. Il cane deve essere messo sotto pressione dal figurante,che lo incalza,e lo minaccia con il bastone imbottito. Nella fase di pressione, bisogna porre attenzione sopratutto al grado di attività e stabilità del cane. Vengono eseguiti due test di indifferenza alla pressione del bastone imbottito. I due test di resistenza alla pressione del bastone imbottito,possono essere effettuati solo nella zona delle spalle e nell’area del garrese del cane. Il cane non deve farsi impressionare durante il test e deve mostrare durante tutto l'esercizio,una presa piena,energica e sopratutto costante.
Su indicazione del giudice,il figurante si ferma. Quando il figurante cessa di muoversi, il cane dopo una breve fase transitoria, deve lasciare la presa. Il conduttore può dopo un tempo appropriato dare autonomamente un segnale per "il lascia".
Se il cane non lascia la presa al primo segnale, il conduttore può impartire altri due segnali, su
indicazione del giudice. Se il cane non lascia la presa dopo aver ricevuto tre segnali (uno ammesso e due aggiuntivi), viene squalificato. Durante la fase del "lascia", il conduttore deve restare fermo, senza intervenire sul cane. Dopo il lascia, il cane deve restare molto vicino al figurante e vigilarlo con attenzione.
Su indicazione del giudice, il conduttore raggiunge direttamente il cane ad andatura normale e con il segnale v. per "la pos, base" lo riporta alla posizione di base. Il conduttore non toglie il bastone imbottito al figurante.
c)Valutazione:
Portano a detrazioni, mancanze nell'ambito dei criteri di valutazione più rilevanti come: afferrare in maniera forte e tempestiva, presa piena e ferma fino al lascia, dopo il lascia vigilanza attenta, molto vicino al figurante. Se il cane non resiste alle pressioni a cui lo sottopone il figurante e lascia la manica e si fa scacciare, la sezione "C" verrà interrotta.
Se il cane nella fase di vigilanza è leggermente disattento,e/o disturba leggermente il figurante, vi sarà una penalizzazione di una qualifica.
Se il cane, nella fase di vigilanza è molto disattento e/o disturba molto il figurante, verrà penalizzato di due qualifiche.
Se il cane non vigila, ma rimane vicino al figurante, vi sarà una penalizzazione di tre qualifiche.
Se il cane lascia il figurante, o resta al figurante per un segnale ricevuto dal conduttore,la fase "C" verrà interrotta.
5 CONDOTTA DA DIETRO
5 PUNTI
a) Segnale verbale ammesso per:
"la condotta"
b) Esecuzione:
Alla fine dell'esercizio 4, vi sarà un trasporto del figurante da dietro,su una distanza di circa 30 passi. Il giudice decide le modalità di svolgimento della condotta. Il conduttore invita il figurante a procedere e lo segue, con il suo cane in condotta libera ed in costante attenzione sul figurante, ad una distanza di 5 passi. La distanza di 5 passi deve essere mantenuta per tutto l'esercizio.
c) Valutazione:
Portano a detrazioni,mancanze nell'ambito dei criteri di valutazione più rilevanti come: Attenzione costante sul figurante,precisione nella condotta,mantenimento costante della distanza di 5 passi.
6 ATTACCO AL CANE DALLA CONDOTTA DA DIETRO
15 PUNTI
a) Segnali verbali ammessi per:
"il lasciare la presa","la pos. base","la condotta"
b) Esecuzione:
Durante la condotta da dietro, su indicazione del giudice e senza fermarsi, il figurante aggredisce il cane. Senza intervento del conduttore e senza esitazioni, il cane deve difendersi dall’attacco con una presa energica e forte. Il cane deve prendere solo sulla manica. Non appena il cane ha afferrato la manica, il conduttore si deve fermare. Su indicazione del giudice, il figurante interrompe l’attacco. Quando il figurante cessa di muoversi, il cane dopo una breve fase transitoria, deve lasciare la presa. Il conduttore può dopo un tempo appropriato dare autonomamente un segnale per il lascia.
Se il cane non lascia la presa al primo segnale, il conduttore può impartire altri due segnali per "il lascia", su indicazione del giudice. Se il cane non lascia la presa dopo aver ricevuto tre segnali (uno ammesso e due aggiuntivi) viene squalificato. Durante la fase del "lascia" il conduttore deve restare fermo, senza intervenire sul cane. Dopo il lascia il cane deve restare molto vicino al figurante e vigilarlo con attenzione.
Su indicazione del giudice, il conduttore raggiunge direttamente il cane ad andatura normale e con il segnale v. per "la pos. base" lo riporta alla posizione di base. Il conduttore toglie il bastone imbottito al figurante.
Segue un accompagnamento laterale del figurante dal giudice per una distanza di ca.20 passi. Un segnale per "la condotta" è ammesso. Il cane deve stare sulla destra del figurante, in modo da trovarsi tra figurante e conduttore. Durante l’accompagnamento il cane deve vigilare il figurante con attenzione,non può però incalzarlo, saltargli addosso o morderlo. Di fronte al giudice il gruppo si ferma e dichiara la prima parte della Sezione C terminata.
c.) Valutazioni:
Portano a detrazioni,mancanze nell'ambito dei criteri di valutazione più rilevanti come:
afferrare in modo energico e forte,presa piena e ferma fino al lascia, dopo il lascia vigilanza attenta, molto vicino al figurante.
Se il cane nella fase di vigilanza è leggermente disattento,e/o disturba leggermente il figurante, vi sarà una penalizzazione di una qualifica.
Se il cane,nella fase di vigilanza è molto disattento e/o disturba molto il figurante, verrà penalizzato di due qualifiche.
Se il cane non vigila, ma rimane vicino al figurante, vi sarà una penalizzazione di tre qualifiche.
Se il cane lascia il figurante, o resta al figurante per un segnale ricevuto dal conduttore,la fase "C" verrà interrotta.
7 ATTACCO LANCIATO
10 PUNTI
a) segnali verbali ammessi per:
"la pos. di seduto", "la difesa", "il lasciare la presa"
b) Esecuzione:
Al conduttore viene indicata la posizione marcata da raggiungere, sulla linea mediana del campo, all'altezza del primo nascondiglio.
Nella fase della condotta il cane deve essere concentrato allegro ed attento,e mantenere la sua
posizione,dritto, all'altezza del ginocchio del conduttore. All'altezza del primo nascondiglio, il conduttore si ferma, si gira,e mette il cane seduto con il segnale v. Il cane deve sedere,rivolto
verso il figurante,fermo tranquillo e diritto nella posizione base, il conduttore lo può trattenere per il collare,senza però stimolarlo. Su indicazione del giudice, il figurante munito di bastone imbottito, esce dal nascondiglio,e raggiunge a passo di corsa la linea mediana del campo. Arrivato all'altezza della linea mediana, il figurante, senza interrompere la corsa,si gira verso il conduttore ed il suo cane e li attacca frontalmente, per scacciarli con urla e movimenti molto minacciosi. Non appena il figurante ha raggiunto un punto,ad una distanza di circa 50-40 passi dal conduttore e dal cane, su indicazione del giudice il conduttore libera il cane dando il segnale v. per "la difesa". Dopo un unico segnale verbale, il cane deve, senza esitazione, contrastare efficacemente l’aggressione del figurante, mantenendo un atteggiamento molto dominante. Il cane può prendere solo sulla manica di protezione. Il conduttore non si può muovere dalla sua posizione.
Il cane non deve farsi impressionare durante la fase di pressione,e deve mostrare durante tutto l'esercizio,una presa piena,energica e sopratutto costante.
Su indicazione del giudice,il figurante si ferma. Quando il figurante cessa di muoversi, il cane dopo una breve fase transitoria, deve lasciare la presa. Il conduttore può dopo un tempo appropriato dare autonomamente un segnale per il lascia.
Se il cane non lascia la presa al primo segnale, il conduttore può impartire altri due segnali, su
indicazione del giudice. Se il cane non lascia la presa dopo aver ricevuto tre segnali (uno ammesso e due aggiuntivi) il concorrente viene squalificato. Durante la fase del "lascia" il conduttore deve restare fermo, senza intervenire sul cane. Dopo il lascia il cane deve restare molto vicino al figurante e vigilarlo con attenzione.
c) Valutazione:
Portano a detrazioni,mancanze nell'ambito dei criteri di valutazione più rilevanti come:
Difesa energica con una forte presa, presa piena e ferma fino al lascia, dopo il lascia vigilanza attenta, molto vicino al figurante.
Se il cane nella fase di vigilanza è leggermente disattento,e/o disturba leggermente il figurante, vi sarà una penalizzazione di una qualifica.
Se il cane, nella fase di vigilanza, è molto disattento e/o disturba molto il figurante, verrà penalizzato di due qualifiche.
Se il cane non vigila, ma rimane vicino al figurante, vi sarà una penalizzazione di tre qualifiche.
Se il cane lascia il figurante, o resta al figurante per un segnale ricevuto dal conduttore,la fase "C" verrà interrotta.
8 DIFESA DEL CANE DURANTE LA VIGILANZA
PUNTI 20
a) Segnali verbali ammessi per: "il lasciare la presa", "la pos. base","la condotta"
b) Esecuzione:
Dopo una fase di vigilanza di circa 5 secondi, su indicazione del giudice,il figurante attacca il cane.
Senza alcun intervento del conduttore, il cane deve difendersi efficacemente, con una presa energica e forte. Il cane può prendere solo sulla manica di protezione. Il cane deve essere messo sotto pressione dal figurante, che lo incalza, e lo minaccia con il bastone imbottito. Nella fase di pressione, bisogna porre attenzione sopratutto al grado di attività e stabilità del cane. Vengono eseguiti due test di indifferenza alla pressione del bastone imbottito. I due test di resistenza alla pressione del bastone imbottito,possono essere effettuati solo nella zona delle spalle e nell’area del garrese del cane.
Su indicazione del giudice, il figurante si ferma. Quando il figurante cessa di muoversi, il cane dopo una breve fase transitoria, deve lasciare la presa. Il conduttore può dopo un tempo appropriato dare autonomamente un segnale per "il lascia".
Se il cane non lascia la presa al primo segnale, il conduttore può impartire altri due segnali, su
indicazione del giudice. Se il cane non lascia la presa dopo aver ricevuto tre segnali (uno ammesso e due aggiuntivi) il concorrente viene squalificato. Durante la fase del "lascia" il conduttore deve restare fermo, senza intervenire sul cane. Dopo il lascia il cane deve restare molto vicino al figurante e vigilarlo con attenzione.
Su indicazione del giudice, il conduttore raggiunge direttamente il cane ad andatura normale e con il segnale v. per "la pos, base" lo riporta alla posizione di base. Il conduttore toglie il bastone imbottito al figurante.
Segue un accompagnamento laterale del figurante dal giudice per una distanza di ca.20 passi. Un segnale v. per "la condotta" è ammesso. Il cane deve stare sulla destra del figurante, in modo da trovarsi tra figurante e conduttore. Durante l’accompagnamento il cane deve vigilare il figurante con attenzione, non deve però incalzarlo, saltargli addosso o morderlo. Di fronte al giudice il gruppo si ferma,il conduttore consegna il bastone imbottito al giudice e dichiara la Sezione C terminata.
Su indicazione del giudice,il conduttore con il cane in condotta libera,raggiunge il punto in cui il
giudice annuncerà il punteggio e le sue valutazioni, ed il figurante su indicazione del giudice lascerà il campo. Prima del giudizio, su indicazione del giudice, il cane verrà messo al guinzaglio.
c) Valutazione:
Portano a detrazioni,mancanze nell'ambito dei criteri di valutazione più rilevanti come: afferrare in maniera forte e tempestiva, presa piena e ferma fino al lascia, dopo il lascia vigilanza attenta, molto vicino al figurante.
Se il cane nella fase di vigilanza è leggermente disattento,e/o disturba leggermente il figurante, vi sarà una penalizzazione di una qualifica.
Se il cane, nella fase di vigilanza è molto disattento e/o disturba molto il figurante,verrà penalizzato di due qualifiche.
Se il cane non vigila, ma rimane vicino al figurante, vi sarà una penalizzazione di tre qualifiche.
Se il cane lascia il figurante, o resta al figurante per un segnale ricevuto dal conduttore,la fase "C" verrà interrotta.


TORNA ALL'INIZIO PAGINA

Torna ai contenuti | Torna al menu