Regolamento IPO V - RIESENSCHNAUZER ITALIA "CASA TRAMONTANO" - Allevamento Amatoriale Schnauzer Gigante Nero

Vai ai contenuti

Menu principale:

Regolamento IPO V

Regolamenti Di Lavoro > IPO V

34 REGOLAMENTO IPO V, AVVIAMENTO ALL'IPO1
Suddiviso in:
Sezione A.............................................................................................100 punti
Sezione B.............................................................................................100 punti
Sezione C.............................................................................................100 punti
Totale..................................................................................................300 punti

NORME DI AMMISSIONE:

Per essere ammesso alla prova, il cane nel giorno dello svolgimento della stessa deve avere compiuto l'età indicata sul regolamento, e deve aver superato con successo la prova di BH, come da regolamento nazionale.

IN GENERALE
Questa prova di avviamento, propedeutico alla prova di IPO 1, è stata redatta dalla Commissione per Cani di Utilità della FCI.
Può essere usata:
1. come prova minima per accedere alla classe lavoro in expo CACIB
2. come prova minima per poter accedere all'IPO 1
La IPO-V è stata discussa e redatta dalla commissione in lingua Tedesca. In caso di dubbi, soprattutto nelle traduzioni, fa fede il testo in Tedesco.
Se non riportato esplicitamente in modo diverso, valgono le "Disposizioni della Parte Generale"
dell’IPO 2012.

NORME DI AMMISSIONE:
Il giorno della prova il cane deve avere compiuto l’età di 14 mesi. Non si possono fare eccezioni.
Una prova di IPO-V è articolata in tre sezioni. Un giudice di Lavoro può giudicare, al massimo,12 prove di IPO-V in un giorno.

TEST CARATTERIALE:
All’inizio di ogni prova, il cane deve essere sottoposto dal giudice al test di equilibrio caratteriale,all’inizio della prima delle tre sezioni. Vedi disposizioni IPO per il test di equilibrio caratteriale.

IPO-V SEZIONE A
Pista tracciata dal conduttore,lunga circa 200 passi,con 2 lati, 1 angolo (ca. 90°) ed un oggetto personale del conduttore. La pista va eseguita senza invecchiamento della traccia, il tempo a disposizione per la ricerca è di 10 minuti.
Messa in pista........................................................................................10 punti
Tenuta della pista...................................................................................59 punti
Angolo..................................................................................................10 punti
Oggetto.................................................................................................21 punti
Totale..................................................................................................100 punti
DISPOSIZIONI GENERALI
L’inizio della pista deve essere evidenziato,in modo chiaro,da un paletto di segnalazione piantato
alla sinistra della partenza.
Il conduttore (=tracciatore) prima di tracciare la pista deve mostrare l’oggetto al giudice o al direttore delle piste. L'oggetto deve essere ben impregnato dell’odore del conduttore, e deve essere lungo circa 15 cm, largo dai 3 ai 5 cm e spesso ca. 1 cm di colore simile al terreno. Il conduttore (=tracciatore) sosta brevemente alla partenza e procede poi,con passo normale, nella direzione indicatagli. L’angolo deve essere tracciato anch'esso a passo normale e l’oggetto deve essere posto alla fine della traccia.
Durante il lavoro di pista, il giudice e le persone che lo accompagnano, non si devono trovare nella zona dove il team (conduttore e cane) ha diritto di lavorare.
a) Segnali verbali ammessi per: "la ricerca"
b) Esecuzione:

Il conduttore prepara il cane per il lavoro di pista. Il cane può lavorare libero o con un guinzaglione di 10 m. Il guinzaglione può passare sul dorso,lateralmente, tra gli arti anteriori, o tra gli arti
anteriori e posteriori del cane. Può essere agganciato direttamente al collare (non a strangolo),
oppure al gancio di una pettorina. (ammesse sono le pettorine normali e il Bottger senza cinghie aggiuntive).
Alla chiamata del giudice, il conduttore effettua la presentazione con il cane in posizione di base, dichiarando se il cane segnala o raccoglie gli oggetti.
Prima della partenza, durante la messa in pista e durante tutto il lavoro di pista, è vietata ogni
forma di coercizione.
Su indicazione del giudice, il cane deve essere condotto lentamente e con calma al punto di partenza e messo in pista. Alla partenza il cane deve, raccogliere l'emanazione a naso basso, con intensità e calma. Il cane deve seguire poi l'andamento della traccia,in modo intenso, con il naso basso ed un'andatura costante. Il conduttore segue il cane ad una distanza di 10 m, all’estremità del guinzaglione. Una distanza di 10m deve essere mantenuta anche,nel caso il cane esegua la pista senza guinzaglione. È ammesso che il guinzaglione non sia in tensione, a condizione che il conduttore lo tenga in mano.
Il cane deve lavorare con sicurezza all'angolo. Non appena il cane trova l'oggetto, deve immediatamente raccoglierlo o segnalarlo in modo convincente, senza l’aiuto del conduttore. Qualora raccolga l’oggetto, il cane può rimanere in piedi, sedersi o portarlo dal conduttore. Viene considerato un errore avanzare con l’oggetto in bocca o raccogliere l’oggetto rimanendo nella posizione a terra. La segnalazione dell’oggetto può essere compiuta nella posizione fermo in piedi, seduto o a terra. Non appena il cane ha segnalato o raccolto l'oggetto, il conduttore depone il guinzaglione e raggiunge il suo cane. Sollevando il braccio con l’oggetto in mano, il conduttore indica che il cane lo ha ritrovato.

c)Valutazione:
La velocità con cui il lavoro di pista viene svolto,non è rilevante ai fini della valutazione, a condizione che la pista sia seguita con intensità, a velocità costante e in maniera convincente e
che il cane mostri un atteggiamento positivo verso la ricerca.
Non costituisce errore un accertamento,se il cane resta sulla traccia.
Vengono penalizzati:
Frequenti deviazioni, naso alto, evacuare, girare sul posto all' angolo, continui incoraggiamenti,
aiuti con il guinzaglione o aiuti verbali sulla traccia o in prossimità dell’oggetto, mancata raccolta/segnalazione dell’oggetto e falsa segnalazione.
Il lavoro di pista deve essere interrotto, se il cane si allontana dalla traccia di una distanza superiore alla lunghezza di un guinzaglione. Se il cane si allontana dalla traccia e il conduttore lo trattiene, il giudice indica al conduttore di seguire il cane. In caso di mancato rispetto dell’indicazione del giudice, il lavoro di pista viene interrotto.
Se la pista non è completata entro 10 minuti dal momento in cui il cane è stato messo sulla traccia, il giudice interrompe l’esercizio. Dove essere comunque valutato il lavoro svolto prima dell’interruzione dell’esercizio.
Il giudizio del lato avverrà per qualifica e punteggio. Se il cane non cerca (sosta a lungo sullo stesso posto senza cercare) la ricerca potrà essere interrotta, anche se il cane è ancora sulla traccia.
IPO - V SEZIONE B
Esercizio 1: Condotta al guinzaglio...........................................................30 punti
Esercizio 2: Condotta senza guinzaglio......................................................20 punti
Esercizio 3: Terra con Chiamata...............................................................15 punti
Esercizio 4: Riporto.................................................................................10 punti
Esercizio 5: Salto di un ostacolo...............................................................10 punti
Esercizio 6: Terra libero...........................................................................15 punti
Totale:.................................................................................................100 punti

DISPOSIZIONI GENERALI
Se non specificato in modo diverso, valgono le Disposizioni Generali della IPO- 2011.
29
Per la posizione di base è concesso un segnale verbale per "il seduto".
1 CONDOTTA AL GUINZAGLIO
30 PUNTI
a) Segnali verbali ammessi per: "la condotta"
b) Esecuzione:
il conduttore si porta con il cane al guinzaglio dal giudice e si presenta con il cane in posizione di base. Dalla posizione di base, con il segnale verbale per "la condotta", il cane deve, in modo  allegro e con attenzione,seguire il proprio conduttore, rimanendo sempre con la spalla ad altezza del ginocchio, sulla sinistra del conduttore. Il guinzaglio deve essere lento. All’inizio dell’esercizio, il conduttore procede con il suo cane per 30 passi in linea retta,senza fermarsi. Dopo il dietro front, il conduttore deve eseguire un angolo a destra ed uno a sinistra.
Mentre il conduttore e il cane percorrono il primo tratto rettilineo, due colpi di pistola(calibro 6 mm) vengono esplosi, ad un intervallo di cinque secondi l'uno dall'altro. I colpi vengono esplosi, ad un distanza di almeno 15 passi dal cane. Il cane deve rimanere indifferente agli spari.
Su indicazione del giudice, il conduttore con il suo cane si porta nel mezzo di un gruppo di almeno quattro persone in movimento. Il conduttore e il suo cane si devono fermare dentro il gruppo una volta.
Il conduttore e il suo cane lasciano il gruppo, assumono la posizione di base ed il conduttore toglie il guinzaglio al proprio cane.
c) Valutazione:
Vengono penalizzati:
Precedere, scartare lateralmente, rimanere indietro, doppi segnali verbali, aiuti gestuali,
disattenzione e/o sottomissione del cane.

2 CONDOTTA SENZA GUINZAGLIO
20 PUNTI
a) Segnali verbali ammessi per: "la condotta".
b) Esecuzione:
Dalla posizione di base, con il segnale verbale per "la condotta", il cane deve, in modo allegro e
con attenzione, seguire il proprio conduttore, rimanendo sempre con la spalla ad altezza del ginocchio, sulla sinistra del conduttore. Il guinzaglio deve essere lento. All’inizio dell’esercizio, il
conduttore procede con il suo cane per 30 passi in linea retta,senza fermarsi. Dopo il dietro front, il conduttore deve eseguire un angolo a destra ed uno a sinistra.
Alla fine dell’esercizio il conduttore si ferma, in posizione di base e mette il guinzaglio al proprio cane.
c)Valutazione:
Vengono penalizzati:
Precedere, scartare lateralmente, rimanere indietro, doppi segnali verbali, aiuti gestuali,
disattenzione e/o sottomissione del cane.

3 TERRA CON CHIAMATA
15 PUNTI
a) Segnali verbali ammessi per
: "la condotta","la pos. di terra","la chiamata","la pos.base".
b) Esecuzione:
Dalla posizione di base, il conduttore avanza in linea retta con il cane in condotta senza guinzaglio.
Dopo 10-15 passi, il conduttore da al cane il segnale verbale per "il terra". Il cane deve assumere la posizione a terra rapidamente, senza che il conduttore si arresti, cambi andatura o si volti verso di lui. Il conduttore prosegue per altri 15 passi, quindi si ferma e si gira immediatamente verso il proprio cane, fermo e attento,in posizione di terra. Su indicazione del giudice, il conduttore richiama il cane usando il segnale per "il richiamo" e/o il nome del cane. Il cane deve accorrere,con andatura veloce e festosa, per via diretta e sedersi vicino al conduttore, dritto di fronte a lui. Al segnale verbale per "la pos. base", il cane deve andare rapidamente a sedersi alla sinistra del conduttore, con la spalla all’altezza del suo ginocchio Il cane viene messo al guinzaglio.
c) Valutazione:
Vengono penalizzati:
Errori nel tratto di condotta, a terra lento, irrequietezza,e disattenzione nella posizione di terra, lentezza al richiamo, rallentamento nell'avvicinarsi al conduttore, posizione a gambe divaricate del conduttore, seduto di fronte e ritorno al piede non corretti. Se il cane rimane in piedi o seduto, vengono detratti 7 punti.
4 RIPORTO
10 PUNTI
a) Segnali v. ammessi per: "il riporto", "la consegna", "la pos. base"
b) Esecuzione:
Nella posizione di base al cane viene tolto il guinzaglio. Il conduttore lancia un proprio oggetto ad una distanza di circa 5 passi. Non deve essere dato il segnale verbale per "il riporto",prima che l'oggetto si sia completamente fermato. Il cane, libero, seduto fermo accanto al conduttore, al segnale per "il riporto" deve correre veloce e per via diretta verso l'oggetto, raccoglierlo e riportarlo immediatamente al conduttore. Il cane si deve sedere vicino al conduttore, di fronte a lui. Il cane deve tenere in bocca l'oggetto fermo finché il conduttore, dopo una pausa di circa tre secondi, glielo toglie dando il segnale per "la consegna". Al segnale verbale per"la pos. base", il cane deve andare rapidamente a sedersi alla sinistra del conduttore, con la spalla all’altezza del suo ginocchio. Al conduttore non è permesso lasciare la sua posizione durante l’intero esercizio. Alla fine dell’esercizio il cane viene messo al guinzaglio.
c) Valutazione:
Vengono penalizzati:Posizione base non corretta, andata lenta, raccolta non corretta, ritorno lento,
lasciar cadere il riportello, giocare con il riportello o masticarlo, assumere una posizione a gambe
divaricate da parte del conduttore, seduto di fronte e ritorno al piede non corretti. Se il conduttore
abbandona la propria posizione prima della conclusione dell’esercizio, l’esercizio sarà giudicato
"insufficiente". Se il cane non recupera il riportello, all’esercizio saranno assegnati 0 punti.

5 SALTO DI UN OSTACOLO DI 80 CM
10 PUNTI
a) Segnali verbali ammessi per: "il salto di andata" "il richiamo" "il salto di ritorno","la pos. base".
b) Esecuzione:
Il conduttore,con il suo cane,assume la posizione di base,ad una distanza minima di 5 passi dal
salto e lo libera dal guinzaglio. ll cane, libero, seduto fermo accanto al conduttore, al segnale per "il salto", il cane deve saltare al di là dell’ostacolo.Al segnale per"il richiamo"e per "il salto",effettuare il salto di ritorno, per andare a sedersi diritto e vicino di fronte al proprio conduttore. Al segnale verbale per "la pos.base", il cane si deve portare velocemente sulla sinistra del conduttore e sedersi vicino a lui con la spalla all’altezza del suo ginocchio. Alla fine dell’esercizio il cane viene messo al guinzaglio.
c)Valutazione:
Vengono penalizzati:
Posizione base non corretta, esitazione nei salti Se il cane sfiora l’ostacolo, per ogni salto deve essere detratto fino ad 1 punto. Se il cane si appoggia all’ostacolo, devono essere detratti fino a 2 punti per salto.

6 TERRA LIBERO CON DISTRAZIONE
15 PUNTI
a) Segnali verbali ammessi per: " il terra", "la pos. base"
b) Esecuzione:
All’inizio della sezione B di un altro cane, il conduttore si porta sul posto indicatogli dal giudice e nella posizione di base toglie il guinzaglio al cane. Con il segnale per "il terra" mette il cane in
posizione, senza lasciare presso di lui alcun oggetto, guinzaglio o altro. Il conduttore si allontana dal cane, senza girarsi,di almeno 20 passi, rimanendo all’interno del campo, in vista per il cane e si ferma dandogli le spalle. Il cane deve, senza interventi, rimanere fermo a terra mentre l’altro cane effettua gli esercizi dall’ 1 al 3. Poi, su indicazione del giudice, il conduttore si porta alla destra del proprio cane. Su indicazione del giudice, al segnale verbale del conduttore, il cane dovrà velocemente sedersi diritto nella posizione di base. Il cane viene messo al guinzaglio.
c) Valutazione:
Vengono penalizzati:Comportamento irrequieto del conduttore o aiuti nascosti, terra irrequieto, alzarsi o sedersi al ritorno del conduttore. Se il cane si alza o si siede ma rimane sul posto, avrà un
giudizio parziale. Se il cane si allontana dal posto per più di 3 metri prima che l’altro cane abbia
terminato l’esercizio 3,per l'esercizio vengono assegnati 0 punti.

IPO -V SEZIONE C
Esercizio 1.........Affronto ed abbaio..........................................................15 punti
Esercizio 2..........Tentativo di fuga del figurante.........................................30 punti
Esercizio 3.........Attacco al conduttore ed al cane.......................................50 punti
Esercizio 4..........Condotta dal Giudice........................................................5 punti
Totale:.................................................................................................100 punti

DISPOSIZIONI GENERALI:
Se non espressamente dichiarato valgono le Disposizioni Generali della IPO-2012.
In questa prova non viene effettuata la valutazione del TSB.
Il figurante tiene in mano un bastone imbottito per minacciare il cane,che non verrà però colpito.
Il Segnale verbale per "il lascia" è consentito una volta per ogni esercizio di difesa. Per il giudizio
del lascia vedi la tabella sottostante
Esita
a
lasciare
1°comando
supplementare
con lascia
immediato
1°comando
supplementare
con esitazione
a lasciare
2°comando
supplementare
con lascia
immediato
2°comando
supplementare
con esitazione
a lasciare
Non lascia
dopo 2
comandi
supplementari
altri interventi
0,5-3.0 3,0 3,5-6,0 6,0 6,5-9,0 squalifica


1 AFFRONTO E ABBAIO
15 PUNTI
a) Segnali verbali ammessi per: "la ricerca"
b) Esecuzione:
Il Figurante si trova ad una distanza di circa 20 passi, fuori vista per il cane ed il conduttore, dietro ad un nascondiglio. Su indicazione del giudice,il conduttore toglie il guinzaglio al cane e con il segnale verbale per "la ricerca" e/o con un segnale gestuale, manda il cane al nascondiglio. Il cane deve essere attivo e attento nell' affrontare il figurante ed abbaiare in modo continuo. Al cane non è consentito ne saltare addosso al figurante ne morderlo. Il conduttore, su indicazione del giudice, raggiunge immediatamente il cane e lo prende per il collare.
Dopo che il figurante ha lasciato il nascondiglio, il cane viene messo al guinzaglio ed in posizione base dietro il nascondiglio.
c)Valutazione:
Vengono penalizzati: la poca decisione, l'incertezza e la discontinuità nell’abbaio e/o nell’affronto.
Se il cane disturba il figurante urtandolo, saltandogli addosso ecc. vengono detratti fino a 3 punti, se morde forte devono essere detratti fino 12 punti. Se il cane abbandona il figurante ottiene un giudizio parziale nell'ambito dell'insufficiente. Se il cane non segnala il figurante la sezione C viene interrotta.


2 TENTATIVO DI FUGA DEL FIGURANTE
30 PUNTI
a) Segnali verbali consentiti per: "il lasciare la presa"
b) Esecuzione:
Mentre il conduttore trattiene il cane per il collare, il figurante esce dal nascondiglio ed inizia un tentativo di fuga. Su indicazione del Giudice il conduttore lascia libero il suo cane, che deve immediatamente impedirne efficacemente la fuga, con una presa energica e forte. Il cane può prendere solo sulla manica. Su indicazione del giudice, il figurante si immobilizza. Quando il figurante cessa di muoversi, il cane deve lasciare la presa. Il conduttore può, dopo un tempo appropriato,dare autonomamente un segnale per "il lascia".
Se il cane non lascia la presa al primo segnale, il conduttore può dare altri due segnali per "il lascia", su indicazione del giudice. Se il cane non lascia la presa dopo aver ricevuto tre segnali, (uno ammesso e due aggiuntivi) viene squalificato. Durante la fase del "lascia" il conduttore deve restare fermo, senza intervenire sul cane. Dopo il lascia il cane deve restare molto vicino al figurante e vigilarlo con attenzione. Su indicazione del Giudice il conduttore si porta dal cane e lo prende per il collare.
c) Valutazione:
Porteranno a detrazioni mancanze nell'ambito dei criteri di valutazione più rilevanti come:
Inseguimento con reazione veloce ed energica, presa forte ed efficace impedimento della fuga,
presa piena e ferma fino al lascia, dopo il lascia vigilanza attenta, molto vicino al figurante.
Se il cane non riesce a prendere e fermare il figurante entro circa 20 passi, la sezione C deve
essere interrotta.

3 ATTACCO AL CONDUTTORE E AL CANE
50 PUNTI
a) Segnali verbali ammessi per: "la difesa", "il lascia", "la pos. base".
b) Esecuzione:
Il cane viene trattenuto al collare dal conduttore, che però non lo può incitare. Su indicazione del giudice, il figurante,con passo normale, si allontana dal conduttore e dal cane. Dopo ca. 20 passi, il figurante si gira verso il conduttore ed attacca frontalmente lui ed il suo cane, con urla e forti movimenti minacciosi. Il conduttore libera il suo cane dandogli il segnale verbale per "la difesa". Il cane deve contrastare senza esitazione l’aggressione, con una presa energica e forte. Può prendere esclusivamente sulla manica di protezione. Il conduttore non deve abbandonare la propria posizione. Su indicazione del giudice, il figurante cessa l’azione. Dopo che il figurante si è fermato, il cane deve lasciare prontamente. Il conduttore può, dopo un tempo appropriato, dare autonomamente un segnale verbale per "il lascia".
Se il cane non lascia la presa al primo segnale, il conduttore può dare altri due segnali verbali per "il lascia", su indicazione del giudice. Se il cane non lascia la presa dopo aver ricevuto tre segnali verbali (uno ammesso e due aggiuntivi), il lavoro viene interrotto ed il cane squalificato.
Il conduttore deve rimanere fermo sul posto, senza influenzare in alcun modo il cane, mentre da il segnale verbale per "il lascia". Dopo aver lasciato la presa, il cane deve rimanere vicino al
figurante e vigilare attentamente. Su indicazione del giudice, il conduttore si porta,con andatura normale, direttamente dal suo cane e con il segnale verbale per "la pos. base" lo mette in posizione di base e mette il guinzaglio.
c) Valutazione:
Portano a detrazioni mancanze nell'ambito dei criteri di valutazione più rilevanti come: Difesa con una presa energica, presa piena e ferma fino al lascia,dopo il lascia vigilanza attenta, molto vicino al figurante.
Se durante la fase di vigilanza, il cane abbandona il figurante, o il conduttore dà un segnale verbale affinché il cane vi rimanga, l’esercizio verrà giudicato insufficiente.

4 CONDOTTA DAL GIUDICE
5 PUNTI
a) Segnali verbali ammessi per: "la condotta"
b) Esecuzione:
Segue un accompagnamento laterale del figurante dal giudice per una distanza di ca.10 passi. Un segnale verbale per "la condotta" è ammesso. Il cane deve stare sulla destra del figurante, in modo da trovarsi tra figurante e conduttore.

Durante l’accompagnamento, il cane deve vigilare il figurante con attenzione,non può però
incalzarlo,saltargli addosso o morderlo. Di fronte al giudice il gruppo si ferma e dichiara la sezione
C terminata.
c) Valutazione:
Portano a detrazioni,mancanze nell'ambito dei criteri di valutazione più rilevanti.


Torna ai contenuti | Torna al menu